mercoledì 9 giugno 2021

BONGIANIAGENDART / L'AGENDA DI SANDRO BONGIANI | Appuntamenti dal 4 Giugno 2021

 



BONGIANIAGENDART

MOSTRE E APPUNTAMENTI 

DAL 4 GIUGNO 2021

 


Venerdì 4 giugno 2021


 

 

Arte Postale | L’Amazzonia deve vivere


L'AMAZZONIA DEVE VIVERE | MUSEO DIOTTI Casalmaggiore (CR) | inaugurazione 4 GIUGNO 2021

 


 

 L' AMAZZONIA  DEVE  VIVERE

 rassegna  internazionale  di  arte  postale

A  CURA  DI   RUGGERO   MAGGI

 


Per ricordare i 40 anni dalla fondazione nel 1979 dell’Archivio AMAZON Archive of artistic works and projects about the Amazonic World, la rassegna internazionale di arte postale L’Amazzonia deve vivere a cura di Ruggero Maggi, verrà presentata al Museo Diotti di Casalmaggiore (CR) dal 5 giugno al 1° agosto e, dopo la chiusura estiva, dal 21 agosto al 26 settembre 2021.

L’inaugurazione è prevista venerdì 4 giugno alle ore 18 con i saluti dell’Assessore alla Cultura di Casalmaggiore Marco Micolo e di Roberta Ronda e Valter Rosa, rispettivamente Direttore e Conservatore del Museo Diotti. Seguiranno gli interventi di Mauro Carrera, scrittore e critico d’arte e Ruggero Maggi artista e curatore della mostra.

In occasione dell’inaugurazione che si terrà all’aperto, nel giardino del Museo, la visita alla mostra sarà possibile per gruppi, con regolamentazione degli accessi, dalle 17.30 alle 19.30.

In esposizione più di 500 artisti internazionali provenienti da 40 nazioni: questa la risposta della comunità mailartistica – nonostante le effettive difficoltà di spedizione/ricezione via posta a causa della pandemia, che ha posticipato di un anno la realizzazione della mostra – all’invito lanciato nel 2019 ad intervenire, con ogni mezzo espressivo (dal disegno alla scultura, dal digitale al collage, attraverso la poesia visiva, il libro d’artista…) su foglie raccolte a terra. Ancora una volta l’Arte postale dimostra di non aver perso nulla della sua originaria vitalità creativa e sociale.

L’Amazzonia, la più grande foresta pluviale del pianeta e ricca di biodiversità, rappresenta attualmente una ferita ecologica aperta e soprattutto l’emblema dell’incomparabile danno che l’Uomo sta causando alla Natura. Riscaldamento globale, desertificazione, distruzione delle foreste pluviali… tutti effetti dell’avidità e della criminale cecità umana.

Con Pierre Restany, grande teorico dell’arte contemporanea e fondatore del movimento Nouveau Réalisme, già negli anni Settanta discutevamo di Estetica al servizio dell’Etica e di una particolare “percezione” dell’Arte, in grado di rimodulare il rapporto con la Natura. Entrambi eravamo stati colpiti da ciò che Pierre definiva lo “shock amazzonico”. Per lui fu determinante il viaggio in Brasile nell’estate del 1978 che lo indusse a scrivere il Manifesto del Rio Negro (pubblicato sulla rivista-laboratorio “Natura Integrale” fondata nel 1979 da Pierre Restany e Carmelo Strano) e per me fu l’addentrarmi, nell’estate del ’79, nella Selva peruviana dove concepii l’idea di organizzare Amazon, un archivio artistico dedicato all’Ecologia e alla Natura. Spero che questo binomio Amazzonia | Arte Postale possa condurre anche i visitatori in un viaggio altrettanto affascinante! (Ruggero Maggi).



L’Amazzonia deve vivere

Rassegna di Arte Postale | 4 giugno – 1 agosto / 21 agosto – 26 settembre 2021 presso Museo Diotti Via Aldo Formis, 17, 26041 Casalmaggiore CR
Opening 4 giugno h. 18 con accessi contingentati (dalle 17.30 alle 19.30)
Orari: da martedì a venerdì 08.00 – 12.30 | sabato e domenica 15.30 – 18.30
Informazioni su 
www.museodiotti.it

 

 


Venerdì 5 giugno 2021


 

ABBI CURA DI TE - personale di pittura di Andrea Tagliapietra | inaugurazione sabato 5 giugno 2021 ore 18.30 | VISIONI ALTRE Venezia

 

Sabato 5 giugno 2021 alle ore 18.30 

viene inaugurata la personale di 

Andrea Tagliapietra ABBI CURA DI TE. 

L’esposizione apre dal 2 al 28 giugno 2021 a cura di Adolfina de Stefani.

“Abbi cura di te, di quello che rimane del tuo io, del tuo corpo, della tua persona”.

 

L’esposizione di Andrea Tagliapietra presso la galleria Visioni Altre in campo del Ghetto offre un’allusione amara che guarda alla condizione dell’essere umano sulla linea di ripartenza dopo il periodo pandemico.

Abbi cura di te pone l’accento sulle disuguaglianze sociali e politiche basate sul sesso. La mostra, infatti, presenta una serie di opere che, attraverso un’analisi accurata, a tratti impietosa, fanno riferimento all’identità, al corpo e alle relazioni ma soprattutto indagano il concetto cardine di normatività imperniato su costruzioni socio culturali.

L’artista avvalora l’idea di come il corpo sia sostanzialmente il risultato di pratiche discorsive che agiscono sulla sua superficie, come se fossero delle maschere da cui esce un personaggio. Di conseguenza, l’identità non si presenta come una componente fissa e immutabile, ma viene a ridefinirsi costantemente rispecchiando il mutamento inevitabile del percorso esistenziale di ogni individuo.

Il sotto testo che emerge dalla pittura di Tagliapietra è l’impossibilità di pensare l’essere umano come il prodotto naturale indipendente dalla cultura e dall’epoca che lo definisce, marcando l’accento sull’impossibilità dell’individuo di essere completamente libero di agire.

Dalle opere emerge la necessità dell’artista di togliere il superfluo, di cancellare piuttosto che definire i dettagli probabilmente per restituire l’immagine di una società smarginata, all’interno della quale è difficile sentirsi a proprio agio.


2 – 28 giugno 2021
11.00 – 14.00 | 16.00 - 20.00 – entrata libera

www.visionialtre.com - infovisionialtre@gmail.com adolfinadestefani@gmail.com + 39 349 8682155

VISIONI ALTRE – Campo del Ghetto Novo 2918 - Venezia 

 

Adolfina de Stefani

artista e curatrice 

adolfinadestefani@gmail.com

http://www.visionialtre.com/

www.adolfinadestefani.blogspot.it

https://www.instagram.com/adolfinadestefani/

 

 

 


Venerdì 6 giugno 2021



Teo de Palma



Teo de Palma
è presente nella mostra con l’installazione “De feminis” (misura ambiente)

Dopo l’anteprima dello scorso anno con la mostra “Poetici orditi”, la Fiber Art contemporanea torna alla Fabbrica della Ruota di Pray (Biella) con “Per filo per segno” una rassegna che attraverso il lavoro di oltre cinquanta artisti propone una panoramica sull’utilizzo del medium tessile in ambito artistico. Una sede suggestiva, un antico opificio diventato ormai da qualche anno un centro culturale in cui trovano spazio un archivio storico, una collezione permanente di macchinari e reperti relativi alla produzione tessile nel corso di due secoli e diverse mostre ed eventi temporanei.

"Ho usato i centrini ricamati e parole latine (in stoffa ricamata) con le quali si definivano la donna. I pannolini e i centrini si riferiscono al ruolo tradizionale della donna, purtroppo ancora oggi considerata solo come madre e custode delle virtù domestiche".

 Fabbrica della Ruota, Pray (BI)

 A cura di  Marisa Cortese

6 giugno – 10 ottobre 2021
Inaugurazione  domenica 6 giugno, ore 17.30
domeniche e festivi ore 14.30 – 18.30
InfoDocBi 015 31463 | docbi@docbi.it | M. Cortese 3334474331 | simposiocortese@hotmail.com

Promossa da DocBi e Associazione SIVIERA


 

 

 


Venerdì 12 giugno 2021


 

Mauro Molinari


ANDAR PER ORTI, VIGNE, GIARDINI





Eventi segnalati da Archivio Ophen Virtual Art di Salerno





59ma Biennale d'Arte di Venezia 2022

 

Annunciati i temi della 59ma Biennale d'Arte di Venezia


Roberto Cicutto e Cecilia Alemani. Photo by Andrea Avezzù, Courtesy La Biennale di Venezia 


Il potere dell’immaginazione, nel processo di trasformazione degli individui e delle società. Questo il fulcro, tanto poetico quanto politico, intorno al quale verterà la 59ma Biennale d’Arte Contemporanea che, curata da Cecilia Alemani e in programma dal 23 aprile al 27 novembre 2022, ha svelato oggi il suo titolo: “Il latte dei sogni”. Come ha spiegato la stessa Alemani, la mostra prende il nome da un libro di Leonora Carrington, scrittrice e artista britannica scomparsa nel 2011, vicina al movimento surrealista e compagna di Max Ernst. «L’artista surrealista descrive un mondo magico nel quale la vita è costantemente reinventata attraverso il prisma dell’immaginazione e nel quale è concesso cambiare, trasformarsi, diventare altri da sé. La mostra propone un viaggio immaginario attraverso le metamorfosi dei corpi e delle definizioni dell’umano», ha commentato Alemani.

Scritto negli anni ’50, recentemente ripubblicato in Italia da Adelphi, nel suo libro Carrington raccoglie e illustra una serie di favole misteriose, che aveva precedentemente ritratto sui muri della sua casa in Messico, dove l’artista – che pure viaggiò molto e per un periodo, da giovanissima, fu anche in Italia, a Firenze – visse per diversi anni. «Raccontate in uno stile onirico che pare terrorizzasse adulti e bambini, le storie di Carrington immaginano un mondo libero e pieno di infinite possibilità, ma anche l’allegoria di un secolo che impone sull’identità una pressione intollerabile, forzando Carrington a vivere come un’esiliata, rinchiusa in ospedali psichiatrici, perenne oggetto di fascinazione e desiderio ma anche figura di rara forza e mistero, sempre in fuga dalle costrizioni di un’identità fissa e coerente», ha continuato Alemani che, nel 2020, ha coordinato il lavoro dei direttori di tutti i settori della Biennale – Arte, Architettura, Cinema, Danza, Musica, Teatro – per realizzare la “Mostra Le muse inquiete. La Biennale di fronte alla storia”.

«Cecilia Alemani mette al centro del suo “viaggio immaginario attraverso le metamorfosi dei corpi e delle definizioni dell’umano” una serie di domande su “questioni che hanno dominato le scienze, le arti e i miti del nostro tempo”. Anche il titolo della 17ma Mostra Internazionale di Architettura curata da Hashim Sarkis è una domanda: “Come vivremo assieme?”. Due scelte frutto dei tempi correnti privi di certezze che caricano l’umanità di immense responsabilità», ha dichiarato il Presidente della Biennale, Roberto Cicutto.

Dunque, almeno leggendo tra queste prime righe, sembra proprio che la prossima Biennale d’Arte di Venezia proporrà una visione “magica” della realtà, interpretata nella sua dimensione relazionale ma anche intima, personale. Come di consueto, oltre alla mostra centrale, l’Esposizione prevedrà anche le varie partecipazioni nazionali con specifici progetti espositivi allestiti nei Padiglioni ai Giardini e all’Arsenale, oltre che nel centro storico di Venezia. Confermata anche la selezione di Eventi Collaterali, proposti da enti e istituzioni internazionali, che presenteranno le loro esposizioni e le loro iniziative in tutta la città.


lunedì 7 giugno 2021

Miart 2021 annuncia le gallerie partecipanti / PRESS | LARA FACCO P&C

 


 

 

miart 2021

LA PRIMA FIERA DELL’ARTE A TORNARE IN PRESENZA IN EUROPA

 

Rafforza il digitale e consolida il profilo internazionale con 142 gallerie operanti in 21 Paesi

 

 

Milano, 7 giugno 2021 142 gallerie, un terzo delle quali internazionali, hanno confermato la loro partecipazione alla venticinquesima edizione di miart, la fiera d’arte moderna e contemporanea di Milano organizzata da Fiera Milano e diretta per il primo anno da Nicola Ricciardi (17-19 settembre 2021; VIP preview 16 settembre).

 

Operanti in 20 Paesi oltre all’Italia (Austria, Belgio, Brasile, Cina, Cuba, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Perù, Polonia, Regno Unito, Romania, Russia, Slovacchia, Sudafrica, Svizzera, Stati Uniti d’America, Ungheria, Uruguay) e tradizionalmente divise in 5 sezioniEstablished Contemporary, Established Masters, Emergent, Decades, Generations – le gallerie selezionate porteranno nei padiglioni di fieramilanocity – e parallelamente su una piattaforma digitale dedicata – opere di artisti contemporanei affermati, maestri moderni e giovani emergenti. Con un percorso ricco di dialoghi, scoperte e riscoperte dai primi del Novecento alle creazioni delle ultime generazioni, miart mantiene il suo carattere internazionale e continua a essere la fiera d’arte italiana con la più ampia offerta cronologica – elementi distintivi della sua proposta.

 

L'edizione 2021 accoglierà il ritorno di numerose gallerie internazionali che consolidano il loro rapporto con Milano – tra cui Clearing (New York, Bruxelles, Beverly Hills), Corvi-Mora (Londra), MLF | Marie-Laure Fleisch (Bruxelles), Peter Kilchmann (Zurigo), Lange + Pult (Zurigo, Auvernier), Lelong & Co. (Parigi, New York), Robilant+Voena (Londra, Milano, New York, Parigi), SMAC (Città del Capo, Johannesburg, Stellenbosch), Galerie Hubert Winter (Vienna) – insieme a nuove interessanti realtà che per la prima volta hanno scelto miart come palcoscenico in Italia, come Piero Atchugarry Gallery (Miami, Garzón), Charim Galerie (Vienna), Edouard Simoens Gallery (Knokke) e QG Gallery (Knokke), tra gli altri.

 

Confermano il loro legame con la fiera anche molte delle più importanti gallerie contemporanee italiane, tra cui Galleria Continua (San Gimignano, Pechino, Les Moulins, L’Avana, Roma, San Paolo, Parigi), Raffaella Cortese (Milano), Monica De Cardenas (Milano, Zuoz, Lugano), kaufmann repetto (Milano, New York), Francesca Minini (Milano), Massimo Minini (Brescia), Franco Noero (Torino), P420 (Bologna), Lia Rumma (Milano, Napoli), Schiavo Zoppelli (Milano), Vistamare | Vistamarestudio (Pescara, Milano), ZERO… (Milano).

 

Inoltre, un’importante selezione di gallerie attive nella promozione di arte moderna e del dopoguerra comprenderà Cardelli & Fontana (Sarzana), Cardi(Milano, Londra), Cortesi (Lugano, Milano), Frediano Farsetti (Milano), Frittelli (Firenze), Galleria d'Arte Maggiore G.A.M. (Bologna, Parigi, Milano), Mazzoleni (Londra, Torino), Montrasio (Milano, Monza), Repetto Gallery (Londra), Gian Enzo Sperone (Sent, New York), Tornabuoni Arte (Firenze, Milano, Forte dei Marmi, Crans Montana, Parigi) e molti altri.

 

In omaggio alla storia e alla tradizione milanese non mancherà poi il design d’autore, attraverso il lavoro e la ricerca di alcune delle più prestigiose realtà cittadine attive in questo campo come Galleria Luisa delle Piane (Milano), Galleria Rossella Colombari (Milano) e Nilufar (Milano).

 

Tra le sezioni curate della fiera, Decades – a cura di Alberto Salvadori – esplorerà la storia del XX secolo attraverso stand monografici o tematici che presenteranno momenti chiave di un decennio specifico, dal 1910 al 2010.

 

Particolare attenzione sarà riservata anche a una nuova generazione di galleristigrazie a una rinnovata sezione Emergent, curata da Attilia Fattori Franchini, che includerà espositori provenienti da 13 diversi Paesi: Austria, Georgia, Germania, Grecia, Italia, Polonia, Perù, Romania, Russia, Stati Uniti, Slovacchia, Svizzera e Ungheria.

 

Infine, ancora una volta, coppie di gallerie saranno chiamate a mettere in scena incontri e confronti tra artisti di diverse generazioni all’interno della sezione Generations.

 

miart 2021 prende ispirazione e titolo dalla prima raccolta integrale del poeta statunitense di origine serba Charles Simić, Dismantling the silence, pubblicata nel 1971, e presterà particolare attenzione alla poesia per valorizzare nuovi dialoghi tra passato e presente, storia e sperimentazione, e promuovere lo sbocciare di nuove forme di comunicazione in un mondo dell'arte nel pieno di un profondo cambiamento.

 

Il progetto editoriale And Flowers / Words espande questa ricerca attraverso conversazioni settimanali online tra il Direttore Artistico Nicola Ricciardi e importanti personalità della cultura italiana che condividono l'interesse per la parola scritta o parlata, come: Luca Cerizza, critico e curatore; Chiara Costa, Responsabile dei Programmi della Fondazione Prada; Moira Egan, poetessa e traduttrice; Massimiliano Gioni, Direttore Artistico, Fondazione Nicola Trussardi e New Museum (NY); Lorenzo Giusti, Direttore, GAMeC – Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, Bergamo; Mariangela Gualtieri, poetessa; Luca Lo Pinto, Direttore Artistico, MACRO – Museo d'Arte Contemporanea di Roma; Cristiana Perrella, Direttrice, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato; Sergio Ricciardone, Direttore Artistico, Club to Club; Emanuele Trevi, critico letterario e scrittore.

 

Nuove partnership e connessioni prenderanno forma durante la Milano Art Week (13-19 settembre), il ricco calendario di inaugurazioni e progetti speciali organizzato congiuntamente da miart e Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, che riunisce le principali istituzioni pubbliche e fondazioni private della città. Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno sarà presentato nel mese di luglio 2021.

 

Infine, per garantire la partecipazione in totale sicurezza di visitatori, espositori e organizzatori, il Gruppo Fiera Milano ha predisposto un Protocollo per il contenimento dell'epidemia di COVID-19, che illustra le modalità per l'organizzazione delle manifestazioni nel pieno rispetto delle norme e dei protocolli di tutela della salute emanati a livello nazionale.

Maggiori informazioni su: https://www.fieramilano.it/sicurinsieme/

 

 

Scarica l'elenco delle gallerie

 

Scarica le immagini

 

Scarica la cartella stampa completa

 


miart 2021 17 - 19 settembre 2021 fieramilanocity www.miart.it

 

Ufficio stampa miart:

Lara Facco: T +39 02 36565133 / M. +39 349 2529989 / press@larafacco.com

Claudia Santrolli: M. +39 339 7041657 / claudia@larafacco.com

 

Ufficio stampa Fiera Milano:

Rosy Mazzanti: T +39 0249977324 / rosy.mazzanti@fieramilano.it

Elena Brambilla: T +39 0249977939 / elena.brambilla@fieramilano.it

 

L’AGENDA DI LARA I dal 7 al 13 giugno 2021

 

 


 

AGENDA DELLA SETTIMANA

 

Mostre, incontri, visite guidate, laboratori

 

Appuntamenti

online e offline

 

dal 7 al 13 giugno 2021

 


lunedì 7 giugno


nuova apertura

 

MATILDE SAMBO. VITA COME SALIENTE AVIDITÀ

 

OPEN STUDIO

 

Un progetto realizzato con il sostegno di Wide Group e di aA29 Project Room

 

dal 7 giugno al 14 giugno 2021

 

Fonderia Artistica Battaglia

 

Via Oslavia 17, 20134 Milano

 

Solo su prenotazione

Dal lunedì al venerdì

Dalle 08.00 alle 17.00

 

Per maggiori informazioni: francesca@larafacco.com; info@larafacco.com


ore 21.15

 

SKY ARTE

 

LE FOTOGRAFE

La nuova docu-serie Sky Original dedicata a otto fotografe italiane che trattano temi legati al femminile

 

Episodio 4: CAROLINA AMORETTI- Fantagirl

 

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com


martedì 8 giugno


dalle ore 11.00 alle ore 18.00

nuova apertura

 

GALLERIA POGGIALI, MILANO

 

PRESS PREVIEW

 

REGARDING VENICE

A proposito di Venezia / Guardando a Venezia

Barbara De Vivi, Giuseppe Di Liberto e Remi Deymier

 

Preview riservata alla stampa con prenotazione obbligatoria scrivendo a: denise@larafacco.com

 

dal 9 giugno al 6 settembre 2021

 

Foro Buonaparte, 52, 20121 Milano

 

Per maggiori informazioni: denise@larafacco.com


mercoledì 9 giugno


dalle ore 10.00

nuova apertura

 

GAMeC - Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo

 

PRESS PREVIEW

 

ERNESTO NETO.

Mentre la vita ci respira -SoPolpoVit'EreticoLe

A cura di Lorenzo Giusti

 

DAIGA GRANTINA.

ATEM, LEHM

"FIATO E ARGILLA"

A cura di Sara Fumagalli e Valentina Gervasoni

 

La mostra di Ernesto Neto sarà aperta al pubblico dal 10 giugno al 26 settembre 2021

La mostra di Daiga Grantina sarà aperta al pubblico dal 10 giugno al 29 agosto 2021

 

Per maggiori informazioni scrivere a: claudia@larafacco.com


ore 14.00

online

 

miart - fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea di Milano

 

 

AND FLOWERS / WORDS #7

Nicola Ricciardi, Direttore Artistico miart 2021, in conversazione con Cristiana Perrella, Direttrice del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato

 

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com


ore 18.30

online

 

FONDAZIONE ARNALDO POMODORO

 

MUSEO DEL '900 | ART TALK 08

 

GIORGIO ZANCHETTI RACCONTA ARNALDO POMODORO

 

#Raccontidel900, ciclo di lectio magistralis in live streaming Giorgio Zanchetti, professore ordinario di Storia dell'arte contemporanea e di Storia e critica delle ricerche artistiche verbovisuali all'Università degli Studi di Milano, racconta Arnaldo Pomodoro le cui opere La colonna del viaggiatore del 1959 e Sfera n.5 del 1965 sono esposte al Museo del Novecento, un'importante presenza in collezione dell'artista, le cui celebri sculture sono esposte nei musei e nelle piazze di tutto il mondo, grazie al comodato quinquennale della Fondazione Arnaldo Pomodoro.

 

Live streaming sul canale YouTube del Museo del Novecento.

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com; camilla@larafacco.com


online

 

FONDAZIONE ARNALDO POMODORO

 

L’Archivio di Arnaldo Pomodoro online

 

Un portale per rendere disponibili a tutti

i materiali dell’archivio dell’artista. Biblioteca, audiovisivi e carteggi, e prossimamente anche fotografie, carte di lavoro e materiali vari

per approfondire la vita e l’opera del Maestro, e scoprire parte della storia artistica e culturale del Novecento.

 

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com; camilla@larafacco.com


giovedì 10 giugno


dalle ore 10.30 alle 18.30

nuova apertura

 

MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli

 

PRESS PREVIEW

 

Sasha Vinci

P.P.P. POSSIBILE POLITICA PUBBLICA

(a Pier Paolo Pasolini)

A cura di Maurizio Bortolotti

 

dal 10 giugno al 10 settembre 2021

 

Piazza Museo, 19 – 80135 Napoli

 

Per maggiori informazioni: francesca@larafacco.com; info@larafacco.com


dalle ore 11.00 alle ore 19.00

nuova apertura

 

Gió MARCONI

 

OPENING

 

André BUTZER

 

Per la sua quinta personale alla galleria Gió Marconi l’artista torna a realizzare i suoi personaggi più iconici con nuove opere che ammiccano al mondo dei cartoon.

 

dal 11 giugno al 23 luglio 2021

 

da lunedì a venerdì,

dalle 11.00 alle 19.00

 

Via Tadino 20, Milano

 

Per maggiori informazioni: barbara@larafacco.com; camilla@larafacco.com


ore 18.00

 

FONDAZIONE ARNALDO POMODORO

 

LA COLATA DI GESSO

laboratorio per bambini dai 5-11 anni

 

via Vigevano 3, Milano

citofono 61

 

Prenotazioni online sul sito della Fondazione Arnaldo Pomodoro qui

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com; camilla@larafacco.com


ore 18.30

 

FONDAZIONE ARNALDO POMODORO

 

VISITA GUIDATA

 

L’ARCHIVIO RACCONTA: IL TEATRO SCOLPITO

 

via Vigevano 3, Milano

citofono 61

 

Prenotazioni online sul sito della Fondazione Arnaldo Pomodoro qui

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com; camilla@larafacco.com


venerdì 11 giugno


nuova apertura

 

CARMI-MUSEO CARRARA E MICHELANGELO A VILLA FABBRICOTTI

 

GOYA BOUCHER RICCI BATONI e i maestri del ‘700 nelle città del Cybei a cura di Marco Ciampolini

 

GIORNATE INAUGURALI

 

venerdì 11 e sabato 12 giugno 2021

 

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

museo.carmi@comune.carrara.ms.it

T. +39 335 1047450

 

RICHIESTA ACCREDITO STAMPA

 

Venerdì 11 giugno 2021 dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 17.00 sino alle 20.00 il pubblico avrà la possibilità di prenotare la visita con il personale museale, per un massimo di 10 persone alla volta. Alle ore 18.00 il curatore e le autorità presenteranno la mostra: a partire da quell’ora la cittadinanza e gli interessati avranno la possibilità di seguire il momento inaugurale in diretta streaming sulla pagina Facebook del museo CARMI.

 

Sabato 12 giugno 2021 dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 17.00 sino alle 20.00 il pubblico avrà nuovamente la possibilità di prenotare la visita con il personale museale, sempre per un massimo di 10 persone alla volta. Inoltre, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00 è possibile partecipare a due visite guidate con il curatore (prenotazione consentita fino a esaurimento posti).

 

dal 11 giugno al 10 ottobre 2021

 

Via Sorgnano, 42, 54033 Carrara

 

 

Per maggiori informazioni: marta@larafacco.com ; denise@larafacco.com


dalle ore 18.30

 

FONDAZIONE MONTE VERITÀ, Ascona

 

Trecce di Memoria

La compagnia MOPS_DanceSyndrome incontra l’arte di Marco Cordero

 

Entrata libera, prenotazione richiesta: info@monteverita.org

 

 

Per maggiori informazioni: claudia@larafacco.com; barbara@larafacco.com


sabato 12 giugno


dalle ore 16.30

 

Festivaletteratura

 

PRESS PREVIEW E OPENING

 

SOLILOQUI

Mantova negli scatti di Gianluca Vassallo

 

ore 16.30 - 17.00 | PRESS PREVIEW

 

ore 17.00 - 19.00 | OPENING

 

La mostra organizzata da Festivaletteratura e Fondazione Palazzo Te offre uno sguardo d’autore sulla città in attesa della XXV edizione di Festivaletteratura a settembre 2021.

 

dal 12 giugno al 12 settembre 2021

 

Tinelli di Palazzo Te, Mantova

 

Per maggiori informazioni: marta@larafacco.com; camilla@larafacco.com


dalle ore 18.00

 

PISTOIA MUSEI

Il curatore racconta - Michelangelo, divino parente

 

Appuntamento in mostra, a Palazzo Buontalenti, con la curatrice Paola Goretti che, per il ciclo Il curatore racconta, condurrà il pubbliuco alla scoperta di Michelangelo visto attraverso l’obiettivo fotografico di Amendola, con un incontro dal titolo Michelangelo, divino parente.

 

> ACQUISTA LA TUA VISITA ONLINE

Oppure prenota telefonando al numero 0573 974267. Nel rispetto della normativa, gli ingressi sono contingentati e le visite guidate possono accogliere un massimo di 15 persone.

 

Per maggiori informazioni: denise@larafacco.com


domenica 13 giugno


dalle ore 10.30

 

FONDAZIONE FURLA | PUBLIC PROGRAM

 

FURLA SERIES

NAIRY BAGHRAMIAN. Misfits

 

MACCHIE SENZA MACCHIA (E SENZA PAURA)

Visita e laboratorio creativo con acquerelli e materiali di riciclo - durata 90’

Per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni

 

Attività didattiche e visite guidate gratuite, incluse nel prezzo del biglietto di ingresso. Prenotazione obbligatoria compilando il modulo online: admaiora.education.

T. 324-5328700 (lun-ven, ore 9-14), prenotazioni@admaiora.education.

Prima di prenotare l’attività è necessario acquistare il biglietto di ingresso alla GAM corrispondente al giorno e all’orario dell’attività prescelta: museicivicimilano.vivaticket.it

 

Per maggiori informazioni: denise@larafacco.com


dalle ore 16.30

 

FONDAZIONE FURLA | PUBLIC PROGRAM

 

FURLA SERIES

NAIRY BAGHRAMIAN. Misfits

 

GLI SPAZI DELL'ARTE

Visita guidata alla mostra Misfits e al Giardino di Villa Reale

 

Attività didattiche e visite guidate gratuite, incluse nel prezzo del biglietto di ingresso. Prenotazione obbligatoria compilando il modulo online: admaiora.education. T. 324-5328700 (lun-ven, ore 9-14), prenotazioni@admaiora.education.

Prima di prenotare l’attività è necessario acquistare il biglietto di ingresso alla GAM corrispondente al giorno e all’orario dell’attività prescelta: museicivicimilano.vivaticket.it

 

 

Per maggiori informazioni: denise@larafacco.com